Finse di giocherellare con il cagnolino e rapinò un anziano, arrestato

Il personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia ha eseguito un’Ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, nei confronti di R. P. di 37 anni. Allo stesso sono stati contestati i reati di rapina aggravata e lesioni personali.

In particolare, in data 28 gennaio 2017, l’uomo si rese responsabile di una rapina ai danni di una peersona ultrasessantacinquenne, avvicinata con la scusa di voler giocherellare con il suo cagnolino. Successivamente, l’indagato scaraventò la vittima a terra, strappandogli il portafogli dalla tasca posteriore del pantalone, per poi
allontanarsi velocemente.

Nel corso delle indagini, grazie anche alla collaborazione della vittima, è stato possibile individuare l’indagato quale autore della rapina, anche a
seguito della individuazione fotografica.

R. P. era stato già arrestato il 2 febbraio 2017. perché, anche in quella data, si era reso responsabile di una rapina in danno di un’altra persona anziana, con le stesse modalità.