Ingerisce 70 ovuli di droga, arrestato a Capodichino

Gli agenti dell’Ufficio di Polizia di Frontiera, nell’ambito dei controlli intra-Schengen, hanno arrestato nell’aeroporto napoletano di Capodichino un cittadino maliano di 34 anni, Samake Seydou, che aveva ingerito 70 ovuli contenenti sostanza stupefacente.
L’uomo, regolare in Italia e residente a Roma, proveniva da Parigi, con un volo Air France in transito da Amsterdam: un esame radiologico ha messo in evidenza la presenza degli ovuli nell’addome che contenevano, complessivamente, 765,87 grammi di eroina. Samake Seydou, pregiudicato per reati specifici, è stato chiuso nella Casa Circondariale napoletana di Poggioreale in attesa della convalida dell’arresto.

ANSA