Pasqua. L’appello alla sobrietà del vescovo Giudice

Con la Domenica della Passione del Signore si aprono i riti della Settimana Santa. In occasione di questo momento forte, il Vescovo ha inviato una lettera ai parroci, alle case religiose e a tutti i fedeli della Diocesi di Nocera Inferiore-Sarno sul senso del Triduo pasquale.

Il testo, pubblicato integralmente sul sito internet www.diocesinocerasarno.it, contiene importanti riferimenti, anche pratici, per vivere i giorni della Settimana Santa.

Monsignor Giuseppe Giudice invita alla sobrietà e si rivolge anche ai parroci. “I Pastori di anime, a cui è affidata la cura pastorale delle Comunità parrocchiali, non tralascino di adempiere ai propri doveri soprattutto nel Sacro Triduo, e ricordino che il Giovedì sera le chiese parrocchiali divengono luoghi di Adorazione presso l’Altare della Reposizione; adorazione che continua il Venerdì fino alla celebrazione pomeridiana dell’Adorazione della Croce – scrive -. Per questo motivo, e per favorire l’incontro dei fedeli con il Signore, essi attendano al ministero della Penitenza, in ottemperanza alle norme pasquali della Confessione e della Comunione sacramentale, evitando di partecipare a manifestazioni e processioni che si svolgono tradizionalmente al mattino del Venerdì Santo o Sabato Santo. In tal modo, ciascuno adempirà i propri doveri: i parroci esercitando il ministero sacerdotale e i fedeli laici rispettando le belle tradizioni locali”,

E ancora: “Mi sembra opportuno richiamare i nostri doveri, in un tempo in cui vanno di moda solo i diritti e, ribadendo tutto ciò che abbiamo consegnato nelle Norme liturgiche, a cui sempre rimando insieme al Messaggio sul tema della Festa e delle feste della Pasqua 2016, faccio appello a quella norma non scritta, il buon senso, che può aiutare tutti e ciascuno a ritornare alla semplicità, solennità e sobrietà dei riti della nostra fede, dei quali non siamo i padroni, ben sapendo che ci sono stati consegnati dalla chiesa per servire nella fede il nostro popolo. C’è un popolo assetato, che chiede da noi acqua potabile posta in recipienti che non siano screpolati; acqua spirituale che possiamo offrire attingendo alla grande Tradizione liturgica della Chiesa, consegnataci nella ricchezza e bellezza dell’Anno Liturgico e, in modo speciale, nei riti della Settimana santa o Maggiore”.

Come avviene da alcuni anni, il Vescovo presiederà le Celebrazioni di questi giorni nella Cattedrale
di San Prisco e in alcune parrocchie della Diocesi. Il Vescovo celebrerà la Santa Messa della Domenica delle Palme, alle 10.30, nella parrocchia San Giovanni Battista di Roccapiemonte. Giovedì 13 aprile, la Concelebrazione Eucaristica della Messa Crismale presieduta dal Vescovo si terrà nella Cattedrale di San Prisco alle 10.00.
Il Vescovo per il Triduo pasquale sarà nella parrocchia San Giovanni Battista di Angri: giovedì 13 aprile, Messa in Coena Domini alle 19.00; venerdì 14 aprile, Adorazione della Croce alle 15.30; sabato 15 aprile, Veglia pasquale alle 21.00. Il Pontificale della Domenica di Pasqua sarà alle 10.30 in Cattedrale a Nocera Inferiore.