Primo congresso di Sinistra Italiana Federazione Salerno. Eletti Gigantino e Mari

Sabato 1 aprile e domenica 2 si è tenuto a Salerno il 1° congresso di Sinistra Italiana Federazione Salerno. Nella relazione il garante Tonino Scala ha sottolineato “come il partito che sta nascendo rappresenta una nuova idea di sinistra e come la sfida da affrontare sia ardua, ma anche che il cammino da poco iniziato, sia una forza che ha radici nella storia del movimento operaio ma che sappia guardare al futuro”.

La prima giornata di lavori si è conclusa con le proposte elaborate dalle commissioni politica ed elettorale.

Il 2 aprile, nella sala verde dell’albergo Fiorenza, un’assemblea, molto partecipata da tutte le sensibilità che animano la federazione Salerno di Sinistra Italiana, è avvenuta la nomina della segreteria provinciale che in modo del tutto innovativo si compone di una donna e di un uomo: Rosita Gigantino e Franco Mari. Il presidente dell’assemblea provinciale il Pino Cantillo. Il tesoriere Alfonso della Porta.
Tutte le nomine di punta del partito sono avvenute con voto all’unanimità.

Sono state votate le liste dei delegati all’assemblea provinciale e dei delegati all’assemblea regionale, il collegio dei garanti.