Soldi alle famiglie dei disabili, l’appello di Matrone

Angelo Matrone lancia l’ennesimo appello alla Commissione ministeriale del Comune di Scafati per dare una risposta alle famiglie dei bimbi disabili residenti in città. “Ho appreso che l’Ente non dispone della liquidità sufficiente per rimborsare le spese di trasporto sostenute dai genitori”, commenta l’ex consigliere comunale. “Non credo che un Paese come l’Italia possa definirsi civile se non si riescono a dare delle risposte concrete a chi soffre. Credo sia inaccettabile dire a un papà che i soldi per il suo piccolo gli spettano di diritto, ma nel concreto lo Stato non può garantirglieli”. Da qui la proposta per trovare una soluzione immediata. “Credo che i Commissari ministeriali possano trovare le somme per aiutare queste famiglie in difficoltà. L’Acse, società partecipata del Comune, quotidianamente incassa denaro dai parcheggi a pagamento. Penso che le risorse si possano trovare in questo modo”. Per Matrone, infatti, la questione sensibilizzerebbe anche gli scafatesi a non evadere il ticket per sostare sulle strisce blu: “Io da cittadino scafatese pagherei con più piacere se i miei soldi fossero investiti per una buona causa, il sociale in questo caso. Credo che Commissione e nuovo Cda dell’Acse, se vogliono veramente aiutare chi è in difficoltà, possano trovare le soluzioni giuste per farlo”.