Angri. Maria D’Aniello: “Aiutare concretamente i commercianti in difficoltà”

“Le attività commerciali cittadine concorrono in maniera significativa all’economia di Angri, e ora che si trovano in evidente difficoltà,per la crisi economica, occorre mettere in atto tutte le iniziative possibili per sostenerle e rilanciarle non solo nel periodo natalizio ma tutto l’anno”. Così il neo assessore al commercio Maria D’Aniello.

“Sgravi fiscali per i commercianti nei primi tre anni di iniziò attivita’, blocco di apertura di nuovi centri commerciali nel paese per la tutela dei piccoli e medi commercianti rispetto alla grande distribuzione. Sebbene l’abbassamento della pressione fiscale sia propedeutica al commercio, non è sufficiente. L’obiettivo è riportare la città a un livello di qualità e fruibilità tale da convincere la gente a comprare ad Angri. Solo così si riaccenderanno le insegne. Altrimenti è puro assistenzialismo. E non porta da nessuna parte- va avanti -. Istituzione di un tavolo permanente di concertazione sul commercio cittadino tra ente comune, rappresentanti delle Associazioni di categoria, Confesercenti e Confcommercio e i rappresentanti delle associazioni proprietari di immobili dati in affitto per uso commerciale. In questo modo sarà possibile monitorare la situazione del commercio cittadino, analizzarne le criticità ed elaborare iniziative a supporto del settore, monitoraggio dei canoni di localizzazione commerciali.
L’elaborazione e attuazione di un programma di eventi culturali ed artistici che copra tutto l’anno da svolgersi nel centro cittadino, nei fine settimana in modo da invogliare gli angresi, e non solo, a rivivere nuovamente il paese e preferirlo ai centri commerciali per i propri acquisti”.

E infine: “La crisi del commercio ad Angri e’ estremamente seria,e occorre affrontarla con interventi immediati radicali e concreti. In qualità di Assessore al commercio sono pronta ad ascoltare e sostenere i commercianti, insieme possiamo”, conclude l’assessore.