Pagani. “Sedute non valide”, FdI scrive al Prefetto

Secondo i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia “le sedute di Consiglio Comunale 31 Luglio 2017, 28 Agosto 2017 e 22 Settembre 2017 non sarebbe valide a causa della mancata convocazione Consigliera Comunale Cascone Raffaella”. Gli esponenti di FdI, che da tempo contestano l’operato del presidente del Consiglio comunale Antonio Donato, hanno deciso di rivolgersi al Prefetto.

Di seguito la missiva inviata dal capogruppo Raffaelina Stoia al Prefetto Salvatore Malfi.

“Il Consiglio comunale di Pagani si è tenuto, nelle ultime tre sedute, nelle seguenti date: 31 Luglio 2017, 31 Agosto 2017 e 22 Settembre 2017, tutte svoltesi in seconda convocazione. In tutte e tre le sedute è stata rilevata l’assenza della consigliera comunale Cascone Raffaella che è, per storia pregressa, consigliera comunale attenta e partecipe alla vita istituzionale dell’Ente tanto che mai, e dico mai, ha fatto registrare assenze a proprio carico così numerose e, soprattutto, consecutive. Registrato tale comportamento oggettivamente anomalo ho approfondito la vicenda ed ho rilevato, per quanto mi è stato possibile, che la prefata consigliera comunale non avrebbe ricevuto alcuna “convocazione” in qualunque forma possibile e, quindi, a suo danno – e dell’intero Consiglio Comunale – sarebbe stata registrata una palese violazione dell’art. 26 Regolamento Funzionamento Consiglio Comunale con conseguente riverbero di effetti negativi sulla validità delle sedute di Consiglio Comunale prima ricordate.

Tanto premesso ed evidenziato con la presente lettera

CHIEDO A S.E. IL PREFETTO DI SALERNO

di disporre opportuna ed approfondita verifica dei fatti qui segnalati/denunciati e, laddove effettivamente registrata l’omessa convocazione della Consigliera Comunale Cascone Raffaella, di sviluppare ogni opportuno intervento ISTITUZIONALE finalizzato a far dichiarare a termine di Regolamento e di legge l’invalidità delle sedute consiliari in cui si sarebbe registrata l’omessa convocazione e precisamente le sedute consiliari del 31 Luglio 2017, 28 Agosto 2017 e 22 Settembre 2017

CHIEDO ALTRESI’ A S.E. IL PREFETTO DI SALERNO

di disporre ogni autorevole intervento istituzionale affinché si ponga fine alle ripetute violazioni Regolamentari di cui si è reso, e si rende tuttora, autore il Presidente del Consiglio Comunale e che sono state segnalate/indicate/denunciate con le note prot. 0332 del 08.09.2017 e prot. 0340 del 15.09.2017 per le quali nessun riscontro scritto è stato fornito finora dal Presidente Consiglio Comunale fatta eccezione “ per risibili e immediatamente contestate giustificazioni orali fornite nella seduta consiliare del 22 Settembre 2017” a proposito delle quali è stato già richiesto, alla Segretaria Generale, copia del “ resoconto integrale dell’intervento in aula” al fine di presentare esposto/querela per falso avendo lo stesso ripetuto, in varie occasioni, che “ quanto segnalato/denunciato dal gruppo Consiliare FDI non era corrispondente al vero”.

CHIEDO ALLA SEGRETARIA GENERALE

di fornire in copia “ ricevuta avvenuta convocazione Consigliera Cascone Raffaella per le sedute del 31 Luglio 2017, 28 Agosto 2017 e 22 Settembre 2017” nonché di esplicitare le ragioni che l’hanno indotta a dichiarare, laddove effettivamente la prefata Consigliera non fosse stata convocata con prova documentalmente opponibile
a terzi, una circostanza fattuale non veritiera nella parte iniziale dei verbali consiliari di riferimento laddove essi recitano: “nella sala delle adunanze, ai sensi dell’art. 39 D.L.gs 18 agosto 2000 – n. 267- e in seguito ad avvisi scritti, consegnati nei termini e nei modi prescritti dal vigente Statuto Comunale, si è riunito il Consiglio Comunale”.