Pistola e crack nel seminterrato, arrestato

I Carabinieri della locale Compagnia hanno eseguito un’ordinanza cautelare applicativa della misura degli arresti domiciliari nei confronti di un pregiudicato ventisettenne gravemente indiziato dei delitti di detenzione di arma clandestina con relativo munizionamento e di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

La misura cautelare era stata chiesta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno.

Il 9 settembre i Carabinieri, durante un servizio di osservazione, avevano sorpreso il giovane mentre accedeva, in località Matierno, all’interno di un seminterrato a lui in uso, dove due giorni prima gli stessi militari avevano rinvenuto e sequestrato, nel corso di una perquisizione locale: una pistola semiautomatica modificata e circa 160 grammi di crack già suddivisi in dosi, bilancini di precisione e materiale per il taglio e il confezionamento della sostanza stupefacente.

Sono al vaglio degli inquirenti approfondimenti in ordine alla provenienza dello stupefacente e soprattutto dell’arma.