Scafatese-Real Sarno 5-1

La legge del “Comunale” va nuovamente in scena nella terza giornata del campionato di Promozione Girone D, con la Scafatese che si impone prepotentemente sul Real Sarno con un netto 5-1.

Il primo tempo si apre subito all’insegna dei gialloblu: al 3’ Martone, lanciato da solo a rete, prova a dribblare l’estremo difensore avversario, ma Peluso non si fa ipnotizzare, mentre al 10’ è somma a impensierire la retroguardia granata con un tiro a giro di destro che termina fuori di poco. Il gol canarino è nell’aria e arriva al 14’: sugli sviluppo di un calcio d’angolo battuto da Scognamiglio svetta la testa di Luca Martone che realizza il primo gol stagionale: per l’attaccante si tratta di un ritorno al gol in maglia gialloblu dai tempi della Lega Pro. Il primo acuto ospite arriva al 19’, ma Ciccarelli è lesto a leggere l’azione avversaria e a uscire con la giusta tempistica. Se ne va un primo tempo dai ritmi gradevoli, con la Scafatese che va nuovamente a segno al 44’ sempre con Martone, lesto a correggere in rete con un interno destro volante un cross di Somma, ma la rete viene annullata dal direttore di gara Criscuolo per una posizione irregolare del centravanti canarino.

Nella ripresa: Macera è costretto a sostituire il portiere Ciccarelli con Mingacci e inserisce Claudio Amendola per dare maggiore brio alla fase difensiva. Passano 4 minuti e un pugnace Luca Martone protegge palla in area e si conquista il calcio di rigore, ma dal dischetto uno sfortunato Scognamiglio colpisce il palo interno. La squadra gialloblu potrebbe subire il contraccolpo, con gli ospiti che provano ad alzare il baricentro, ma il capitano Guido Avino risolve tutto al 66’: azione fantastica quella del numero 10 che, giunto al limite dell’area, scaglia un destro letale su cui nulla può Peluso. Soltanto 60 secondi dopo Luca Martone prova a colpire con una plastica rovesciata, ma la coclusione termina fuori. Al 72’ azione da capogiro di Scognamiglio che va via magicamente sulla fascia sinistra e poi conclude centrando nuovamente il legno, ma Faggiano, entrato al posto di Somma, è libero di correggere in rete. Si tratta dell’ultima azione del match per Scognamiglio, positivo nonostante l’errore dal dischetto. Il Real Sarno accorcia le distanze con il colpo di testa di Fioraso del minuto 76, ma la Scafatese è oramai padrona del campo e va in rete altre due volte: al minuto 85’ l’esordiente Allegretta pesca Martone che realizza la doppietta personale con un delizioso colpo di tacco, raggiunto 5 minuti più tardi da Faggiano, nuovamente lesto a far centro allo scadere.

180 minuti casalinghi e ben 10 reti per la squadra di Macera. La corsa canarina riprende, la testa è già alla prossima sfida col Centro Storico Salerno.