Ospedale di Cava, il sindaco invoca provvedimenti

Il Sindaco Vincenzo Servalli interviene sull’ospedale Santa Maria dell’Olmo ed in particolare sulla Direzione dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale e d’Urgenza, troppo spesso oggetto di polemiche e tensioni, anche all’interno dello stesso nosocomio cittadino e che certamente non ne qualificano l’operato, danneggiando anche il lavoro di tanti eccellenti professionisti che ogni giorno, pur tra le difficoltà, in silenzio, con competenza, risolvono problemi e soprattutto sono al servizio esclusivamente di quanti si rivolgono al Santa Maria dell’Olmo.
“Il dott. Lombardo, primario di chirurgia – afferma il Sindaco Servalli – era stato accolto dai cavesi e dalla nostra stessa Amministrazione, con fiducia e con la speranza di un miglioramento della nostra chirurgia, nel solco di una grande tradizione proveniente dalla scuola del prof. Infranzi.
Si è ben presto rilevato una cocente delusione assestando colpi mortali alla credibilità del nostro presidio e della stessa Azienda universitaria. Chiedo alla direzione sanitaria, ai vertici dell’Azienda e dell’Università, di fermare questo continuo stillicidio di polemiche, di verificare il corretto funzionamento della chirurgia e assumere tutti i provvedimenti affinché il reparto sia affidato a professionisti che producano risultati e siano indicati per meriti e non mi sembra che oggi ciò accada”.