Vaccini, facciamo il punto. Convegno a Nocera Superiore

Venerdì 20 ottobre, alle ore 18.30, nella Biblioteca comunale “Aldo Moro” di Nocera Superiore, si terrà un convegno dal titolo: “Vaccini, facciamo il punto”. Ad organizzare l’evento, l’associazione Nuova Nocera in collaborazione con l’Associazione Medica M. L. Bianchini di Nocera Inferiore.

Il tema sul tavolo dei relatori è alquanto delicato e ha visto favori e dissensi dal suo inizio, ovvero dall’emanazione del Decreto Legge prevenzione vaccinale, sino alla conversione in legge che rende gratuite ed obbligatorie dieci vaccinazioni per i bambini da 0 a 6 anni e prevede sanzioni pecuniarie in caso di inadempimento.

La Legge 31 luglio/17 n.119 detta anche le norme di comportamento delle scuole in merito all’accoglienza dei bambini vaccinati e non ed il ruolo che dovrà assumere l’Asl in riferimento alla segnalazione alle scuole, dei bambini non vaccinati.

Dopo un saluto iniziale del Sindaco di Nocera Superiore, dott. Giovanni Maria Cuofano, del dottor Carlo Montinaro, Presidente dell’Associazione Medica Bianchini e del Prof. Salvatore Campitiello, Giornalista e Consigliere dell’Ordine Regionale dei Giornalisti, relazioneranno il dottor Andrea Monetti, medico di base, il dottor Vincenzo Stile, pediatra e la dottoressa Daniela Picozzi, responsabile CODACONS, associazione a difesa dei consumatori e degli utenti, di Cava dei Tirreni; modera l’incontro la direttrice del periodico Nuovo Nocera, Giuseppina Pisacane. Il dottore Monetti tratterà dell’importanza dei vaccini dal punto di vista scientifico e argomenterà sull’importanza dei vaccini in età adulta; il pediatra Vincenzo Stile tratterà dell’importanza dei vaccini nei bambini in età scolare, anche alla luce del decreto Lorenzin, di cui egli stesso traccerà e commenterà i punti salienti; la dott.ssa Picozzi relazionerà circa la posizione del CODACONS che contesta la legge e ha intrapreso un numero di iniziative per una scelta libera, consapevole ed informata. Al termine degli interventi, largo spazio sarà dato alle domande degli interventi.