Cava. Polichetti è il nuovo vicesindaco. Il Consiglio approva il bilancio consolidato

Enrico Polichetti è il nuovo vicesindaco di Cava de’ Tirreni. Ieri, in Consiglio comunale c’è stato l’avvicendamento tra l’uscente assessore Nunzio Senatore e Polichetti, “in una logica di alternanza tra i due Consiglieri comunali maggiormente votati dai cavesi nelle scorse elezioni amministrative”,si legge in una nota. Il nuovo vicesindaco, Enrico Polichetti, ha sottolineato lo spirito di assoluta dedizione alla città ed ai concittadini, di leale collaborazione con gli uffici comunali per fornire il miglior servizio possibile ai cavesi, ha ringraziato il sindaco Servalli, il predecessore Nunzio Senatore ed anche la famiglia ed il padre per il sostegno al suo impegno per la Città, con un pensiero particolare alla scomparsa mamma.

Nel corso dell’Assise cittadina è stato ufficializzato anche il passaggio della consigliera Paola Landi, dal gruppo consiliare Cava Civile a quello del Partito Democratico.

Nella seduta del Consiglio comunale di ieri pomeriggio, è stato approvato il bilancio consolidato per l’esercizio 2016. Nello specifico, il bilancio 2016 ha riportato un utile di oltre 2milioni e 100mila euro. Inoltre, l’Assise cittadina ha, all’unanimità, espresso un giudizio negativo sugli effetti del trattato sulla stabilità, coordinamento e governance nell’unione economica e monetaria (fiscal compact) e dato mandato al Sindaco Servalli di rappresentare tale decisione al Parlamento e all’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), chiedendo che tale trattato non venga ratificato. Il punto all’ordine del giorno era stato proposto dal Consigliere Marco Galdi.

Approvata anche la variazione di bilancio di previsione 2017/2019 di circa 500 mila euro, per la messa in sicurezza di istituti scolastici, il finanziamento di eventi natalizi e di interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Nella seduta consiliare di ieri è stato approvato il Bilancio Consolidato 2016 che rappresenta una novità per il nostro ente, trattandosi della prima applicazione dell’istituto alla nostra realtà secondo il dettato del D.Lgs. 118/2011. Esso rappresenta uno strumento informativo primario sul risultato economico, patrimoniale e finanziario del bilancio dell’Ente che persegue le proprie funzioni anche attraverso enti strumentali, organismi e società partecipate.

L’assessore Adolfo Salsano ha sottolineato che per quanto riguarda il risultato economico consolidato esso è positivo ed è pari a euro 2.165.621,94 euro. Il lavoro ha permesso di ottenere una visione completa delle consistenze patrimoniali e finanziarie del gruppo di amministrazione pubblica.