Neonato morto trovato in un centro rifiuti

Autopsia per stabilire se nato vivo e poi abbandonato

Il corpo di un neonato, con tracce di cordone ombelicale, è stato rinvenuto da alcuni operai durante le fasi di lavorazione in un centro raccolta rifiuti a Musile di Piave (Venezia). Il corpicino, in avanzato stato di decomposizione, era avvolto in un sacchetto. La tragica scoperta è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri e le indagini sono condotte dai carabinieri di San Dona’ di Piave e di Mestre. L’autopsia, che sarà disposta dalla procura di Venezia, dovrà stabilire le cause della morte, e se il bimbo è stato abbandonato quando era ancora vivo.
Le indagini si presentano particolarmente difficili perché la raccolta del sacchetto con il corpicino può risalire a diversi giorni fa visto che nel centro veneziano vengono trattati rifiuti provenienti dal nord e centro Italia.

ANSA