Paura a Cava. Due bombe in poche ore

È da poco passata la mezzanotte quando un ordigno esplode davanti al portone d’ingresso di un palazzo in via Vittorio Veneto e danneggia anche la vetrina del vicino negozio di macelleria di Aldo Trezza, presidente della Confesercenti.

Per fortuna nessun ferito, ma a Cava la paura cresce. Ventiquattr’ore prima una bomba carta era esplosa davanti al mobilificio Senatore a Santa Lucia, distruggendo l’intero negozio.

Le indagini del commissariato di polizia continuano serrate. Gli inquirenti hanno sequestrato le immagini del sistema di videosorveglianza di un negozio della zona. Nei filmati – scrive Il Mattino – si vedrebbero due ragazzi con il volto scoperto e un berretto in testa intenti a piazzare l’ordigno.