Living Street, via ai lavori del salotto urbano Taverne-Croce

Led, marciapiedi, aree verdi ed arredo urbano: dopo il quartiere Pareti-Pucciano, un’altra parte storica di Nocera Superiore, ovvero Taverne-Croce, è pronta a rinascere con l’avvio dei lavori di riqualificazione a cura dell’impresa Andreozzi per un valore complessivo di circa 600mila euro.
Domenica 28 gennaio, alle 12, è in programma la posa della prima pietra in viale Croce (nei pressi dell’ex vetreria Villani).

«Il progetto si chiama Living Street ed ‘inglesizza’ il concept di salotto urbano inteso come spazio d’arredo di cui prenderci cura come se fosse il soggiorno di casa nostra – spiega Cuofano – recupero e rigenerazione sono le due parole-chiave che scandiscono il piano di riqualificazione urbana nel senso che, con l’intervento, andremo a recuperare la storia antica di questo bellissimo borgo e rigenerare gli spazi con architettura e materiali di qualità. Stiamo cercando di dare alla città quella dimensione europea che mancava – prosegue Cuofano – ovvero coniugare in maniera intelligente storia ed innovazione per fare di Nocera Superiore una vera smart city».

Le arterie principali interessate dall’intervento sono via Taverne e viale Croce.

Il team di progettisti che ha curato il piano è composto da Vincenzo Sportiello (RUP), Maurizio Fabbricatore (Progettista), Alberto Barone (Direttore dei Lavori).