Pagani. Scuola Manzoni, oltre tre milioni di euro per la riqualificazione

Con delibera di Giunta Municipale n. 6 del 19/01/2018 la giunta Bottone ha approvato il progetto definitivo per la richiesta di finanziamento sulla misura PON 2014/2020 con la quale saranno effettuati interventi di adeguamento sismico e riqualificazione dell’Istituto Alessandro Manzoni.

“Risultato di un incessante lavoro del Sindaco e dell’Ufficio tecnico; grazie a quest’ultimo è stato possibile presentare in tempi utili la documentazione e la progettazione. In particolare i ringraziamenti dell’Amministrazione vanno al Responsabile di Settore, Arch. Zito, all’Ing. Di Nardi, all’Arch. Cuccaro , all’Arch. Bove, ai geometri Gambardella e Paniariello – si legge in una nota – Il progetto, che vede anche il parere favorevole della Sovrintendenza Archeologica di Salerno alla proposta di riqualificazione, presenta una spesa di € 3.200,000,00 a valere sul bando MIUR-PON 2014/2020. Certo e concreto, quindi, l’impegno che l’Amministrazione sta portando avanti per garantire interventi di riqualificazione della scuola e dell’intera area sulla quale insiste l’edificio. Un impegno che vuole essere anche di tipo sociale per l’importanza che questa storica sede scolastica riveste per la città. Un luogo di identificazione per la città di Pagani che, in caso di approvazione del progetto, verrà riportata alla originaria bellezza. Infatti, la proposta prevede la demolizione della parte dell’edificio posta su via Trotta, realizzata negli anni ’70 e risultata – a seguito di approfondite indagini – sismicamente e staticamente inidonea. Al suo posto – conclude il comunicato -, verranno realizzati nuovi giardini riportando così l’istituto Manzoni all’originaria progettazione”.