Agli arresti domiciliari nella casa da abbattere

La donna, vive in una casa, che è stata costruita con i sacrifici di una vita

Ai domiciliari nella casa abusiva da abbattere. Protagonista della vicenda è una donna cavese che dovrà scontare una condanna a tre anni agli arresti domiciliari, se il giudice non accoglierà le istanze di commutazione della pena in ore di volontariato presso i servizi sociali.

La donna, come riporta “Il Mattino”, vive in una casa, che è stata costruita con i sacrifici di una vita, a Cava dei Tirreni, in una frazione interessata dal fenomeno degli abusi ed ancora di più da quello degli abbattimenti. La donna, ha diverse denunce a carico, per aver più volte violato i sigilli durante la costruzione della casa.

Al termine dell’iter giudiziario, è stata condannata a più di tre anni e quindi non ha potuto beneficiare della pena sospesa, ma le sono stati accordati gli arresti domiciliari nella stessa casa oggetto di demolizione.