Angri. Lavori di realizzazione di una rete fognaria acque bianche alla via Satriano-via Dei Goti

Lavori di realizzazione di una rete fognaria acque bianche alla via Satriano-via Dei Goti. Lavori che si sono conclusi nel mese di novembre scorso e dopo un periodo di verifica del funzionamento degli impianti, si possono definire completati ed hanno consentito di risolvere il problema degli allagamenti che per anni hanno creato problemi ai residenti della zona e alla circolazione stradale. I vari sopralluoghi effettuati hanno permesso di rilevare la presenza di un alveo che dai comuni di Lettere e Sant’Antonio Abate, fino allo zona di intersezione del confine comunale con Angri, scarica il suo carico di acque lungo via Satriano. E’ stato chiesto ai comuni interessati di provvedere a ritenere le acque nel proprio territorio comunale.

“Credo di aver finalmente messo fine a un problema che si presentava puntualmente ormai da decenni, nei pressi dell’incrocio tra via Satriano e via dei Goti -dichiara il sindaco Ferraioli -. E’ opportuno chiarire che la nostra rete fognaria non è più adeguata all’attuale sistema pluviometrico e al sistema urbanistico, perché il nuovo carico non ha avuto nel tempo un adeguamento degli impianti fognari che risalgono a più di 50-60 anni fa, tranne qualche tratto di recente realizzazione. Quindi il problema complessivo degli impianti resta. Noi stiamo cercando di procedere per tutti e almeno in quei tratti dove esiste una maggior criticità. In via Satriano esiste un impianto che prevede la presenza di pompe di sollevamento e può capitare, in casi particolari, che l’impianto, come succede in altri punti, non vada in funzione. Un aspetto che dobbiamo comunque valutare, anche se le prove che abbiamo fatto fino ad ora, durante gli eventi che si sono succeduti in questi ultimi mesi, hanno garantito una tranquillità di funzionamento dell’impianto. Per la sua completa efficienza dovremmo fare un altro piccolo intervento nella zona a monte di via Satriano, perché abbiamo rilevato attraverso una serie di sopralluoghi, l’esistenza di un alveo al confine tra il comune di Angri e quello di Lettere e a valle, tra Angri e Sant’Antonio Abate, nel punto in cui si incrociano i confini dei tre comuni. L’alveo scarica tutta la sua portata su via Satriano e quindi verso Angri. Ho attivato il responsabile dell’ufficio per chiedere ai comuni interessati, di provvedere a ritenere le acque nel proprio territorio comunale, per evitare che si sovraccarichi l’impianto fognario in via Satriano”.