Cava de’ Tirreni. Forum dei Giovani, il bilancio

Si è tenuto stamattina l’incontro con la stampa dell’Assessore alle Politiche giovanili, Paola Moschillo e del Presidente del Forum dei Giovani, Benito Ventre ed alcuni componenti del direttivo, sulle attività svolte dal Forum dei Giovani.

“Sono stati due anni intensi – afferma il Presidente Ventre – ma anche di grandi soddisfazioni. Abbiamo una nuova sede che ci consente di svolgere finalmente in maniera adeguata le nostre attività e ne abbiamo fatte tante, sempre con l’obiettivo di fornire servizi ed opportunità ai ragazzi. Dai laboratori di studio, a corsi di formazione ed anche iniziative ludiche che però hanno sempre lo scopo di far crescere il Forum, creando le condizioni per ampliare l’offerta e i mezzi a disposizione. E i risultati vanno anche oltre le nostre aspettative con una partecipazione ed un numero di iscritti che hanno un costante trend di crescita. Una partecipazione, ci tengo a precisare, che è assolutamente scevra da ogni appartenenza partitica. Al Forum si viene per socializzare e per dare un contributo in termini di idee e anche di lavoro a beneficio di tutti. Per le prossime elezioni invito tutti ad essere protagonisti e candidarsi”.
Circa 400 iscritti e nel mesi marzo ci saranno le votazioni per il rinnovo di tutte le cariche associative.

“Il Forum dei Giovani, in questi due anni, è cresciuto in termini di qualità e quantità – afferma l’assessore alle Politiche giovanili, Paola Moschillo – l’Amministrazione Servalli ha investito molto in termini di impegno e di risorse, destinando una sede prestigiosa, anche in continuità con quelle che erano le attività dell’ex Club Universitario. Proprio in queste settimane stiamo rivedendo lo statuto del Forum per adeguarlo ai tempi e per renderlo più funzionale, aprendolo ad una sempre maggiore partecipazione e anche dotandolo di maggiori risorse finanziere per arricchire l’offerta e le possibilità di attrarre quanti più giovani possibile, anche da altre città. L’obiettivo è di rendere il Forum dei Giovani sempre di più un punto di riferimento non solo dei giovani ma di tutta la città”.