“Il giorno della memoria”: medaglia d’onore al soldato sarnese Raffaele Sirica

Questa mattina, presso il Convitto Nazionale “T.Tasso” di Salerno, in piazza Abate Conforti, alla presenza di rappresentanti istituzionali e di giovani studenti, ha avuto luogo una cerimonia commemorativa del “Giorno della memoria”, in ricordo di cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti.
Nell’occasione, è stato ricordato, tra gli altri, il Sig. Raffaele Sirica, nato a Sarno il 9 marzo 1916 e deceduto l’8 marzo 1997, alla cui memoria la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha conferito la medaglia d’onore, che è stata ritirata dal nipote Raffaele Esposito.

Alla cerimonia, organizzata dalla Prefettura di Salerno, era presente, su invito del Prefetto Salvatore Malfi, il Sindaco di Sarno e Presidente della Provincia, Giuseppe Canfora.

Soldato di leva nel 1937, Raffaele Sirica fu richiamato alle armi il primo maggio 1940 per partecipare alla campagna italiana in Grecia. Il 13 settembre 1943 fu catturato dai tedeschi e deportato in Germania dove fu costretto ai lavori forzati. Rimase prigioniero fino all’8 maggio 1945 quando fu liberato dalle Forze Alleate.