Scuola. Rischiano di essere licenziate 25 maestre salentinane

Il Consiglio di Stato dello scorso 20 dicembre che ha sancito che i docenti diplomati agli istituti magistrali prima del 2002 non hanno diritto a essere inseriti nelle Gae

Rischiano di essere licenziate 25 maestre salentinane. Le docenti neo immesse in ruolo all’inizio dell’anno scolastico. Assunte a tempo indeterminato le 25 maestre salernitane di scuola elementare e dell’infanzia sono in possesso di diploma magistrale conseguito prima del 2002. Sul destino professionale delle docenti pende la sentenza del Consiglio di Stato dello scorso 20 dicembre che ha sancito che i docenti diplomati agli istituti magistrali prima del 2002 non hanno diritto a essere inseriti nelle Gae, le Graduatorie ad esaurimento provinciali.

Graduatorie a scorrimento utilizzate per le immissioni in ruolo. L’ufficio scolastico provinciale – come si apprende dal quotidiano “Il Mattino” – ha già comunicato alla direzione regionale i nominativi dei docenti con diploma magistrale assunti in ruolo. La parola passa quindi Miur che deve decidere su cosa accadrà dopo aver chiesto parere all’Avvocatura dello Stato.

La stessa Avvocatura con sentenza dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha sancito molto chiaramente che i diplomati magistrali prima del 2002 devono uscire dalle Gae. La vertenza colpisce in particolare le maestre dell’infanzia e della primaria che hanno ottenuto il ruolo nell’anno scolastico 2017-2018 e che adesso rischiano di perderlo per effetto di una esclusione dalle Gae.

Il mese scorso l’Ufficio scolastico provinciale ha dato esecuzione a tre sentenze emesse dalla Corte di Appello di Salerno che hanno sancito il depennamento sempre dalle Gae di tre maestre in possesso del diploma magistrale. I sindacati di base si stanno muovendo e preparano per il 29 gennaio lo sciopero degli scrutini di fine quadrimestre.