Pagani. Scontro in seno al Pd, Campitiello: “Il verbale nulla dice e nulla approva”

Accordo Bottone-Pd: prosegue Scontro in seno al Pd di Pagani. Nicola Campitiello, primo dei non eletti alle ultime amministrative, replica alla segretaria locale del suo partito e fu chiare sui verbali, pubblicati dal Partito Democratico.

“In prima istanza – spiega il medico paganese -, il verbale nulla dice e nulla approva. Anzi il verbale è ben chiaro: si è discusso dei termini di un eventuale accordo, ma soprattutto era stato previsto un incontro collettivo con il sindaco che mai è avvenuto. Probabilmente l’ incontro sarà stata effettuato in camera caritatis tra qualche signore del Pd ed il sindaco”.

E ancora: “In quel verbale il Sig. Califano auspica la coesione del partito. Forse è il caso che vada a rispolverare il significato del termine coesione che non è certamente sinonimo di interesse personale – prosegue Campitiello -. Mi preme sottolineare che, nel corso della conferenza stampa, i termini dell’ accordo non sono stati enunciati e vengono meno altri due punti del verbale pubblicato. Resto esterrefatto ed a tratti impietosito dal coraggio della segreteria del Pd locale di pubblicare questi verbali. Duggerisco alla segreteria del Pd locale di non agire nella cattiva fede perché poi tutto viene alla luce. A volte meglio star zitti e dare l’ impressione di non essere stupidi che aprire bocca e mostrare verbali così da togliere ogni dubbio. (anche perché solo 2 dei 5 a me vicini avrebbero partecipato alla stipula di questo verbale). Spero che, con questo comunicato – conclude Campitiello -, terminino le polemiche sterili ed infruttuose. Invito gli esponenti del Pd a continuare la battaglia elettorale. Una battaglia che continua a vedermi in prima fila anche se resto distante dall’ accordo siglato nei giorni scorsi. Colgo l. occasione per fare un grosso in bocca al lupo ai candidati impegnati in prima persona”.