Amianto abbandonato in via D’Andrea, scatta la denuncia di “Siano nel Cuore”

Il consigliere comunale Antonio Buonaiuto: “Tubi pericolosi in bella vista da 20 giorni nella villetta comunale. La Giunta Marchese non amministra bene la città”.

Amianto abbandonato in via D’Andrea a Siano, arriva la denuncia del gruppo di opposizione “Siano nel Cuore” per la mancata rimozione dei rifiuti speciali, ancora in bella vista nel salotto principale della città.

“Ricordo ancora l’ultima campagna elettorale tenutasi a Siano. In quell’occasione il sindaco Giorgio Marchese, insieme a tutta la sua maggioranza, aveva promesso di mettere la salute al centro della loro azione amministrativa”, ha spiegato Antonio Buonaiuto, capogruppo di “Siano nel Cuore” che in assise è rappresentato anche da Carmine Leo, Serenella Tenore e Anna Carmela Russo.

“A parlare stavolta non siamo noi, ma le foto scattate in pieno giorno. Vogliamo ricordare a tutti i cittadini di Siano che ci sono montagne abbandonate perché la Comunità Montana è impiegata a pulire il verde pubblico anziché svolgere il servizio antincendio, nonostante il nostro territorio sia ad alto rischio idrogeologo a seguito degli eventi franosi del 5 maggio 1998. Nonostante questo, ci ritroviamo anche dell’amianto abbandonato nella villetta comunale di via d’Andrea”. Una situazione inaccettabile secondo i componenti del gruppo di minoranza. “Ci sono dei rifiuti speciali che giacciono, abbandonati, da circa 20 giorni davanti il centro smistamento rifiuti di via Zambrano. Questa è davvero un modo giusto di amministrare la città? Purtroppo la risposta è no”, ha continuato Buonaiuto. “Ecco come è cambiata la nostra Siano. Siamo diventati una discarica a cielo aperto senza nessun controllo”.