Festa di San Valentino. Controlli della Guardia di Finanza, sanzionati 43 esercizi commerciali

I finanzieri del Comando Provinciale Napoli, nell’ambito di una generale intensificazione degli interventi ispettivi in occasione della festa di San Valentino, condotta nel capoluogo partenopeo ed in provincia, hanno sottoposto a controllo numerosi esercizi commerciali operanti nel settore della ristorazione, della vendita al dettaglio di fiori, dolciumi e profumi.

I finanzieri del I Gruppo Napoli, della Compagnia di Portici e delle Tenenze di Capri e di Ischia, sul territorio di propria competenza, complessivamente, hanno sottoposto a controllo 49 esercizi commerciali, operanti nei settori sopra riportati. Oltre l’87% delle attività ispezionate è risultato irregolare in relazione all’emissione della documentazione fiscale per il servizio prestato o il bene ceduto.

Per quanto riguarda l’impiego del personale, i controlli eseguiti nei confronti di 11 ristoranti (per la città di Napoli nelle zone di Posillipo, Vomero, Chiaia e Fuorigrotta) hanno permesso di individuare 39 lavoratori “in nero”, intenti a prestare la propria attività lavorativa in totale assenza di garanzie previdenziali ed assistenziali.
Nei confronti di 7 esercizi commerciali scatterà la richiesta di adozione del provvedimento di sospensione, in quanto la manodopera irregolare è risultata superiore, in percentuale, alla soglia prevista dalla normativa in vigore. Inoltre, per ciascun dipendente non regolarmente assunto, sarà irrogata la c.d. “maxisanzione”.