Minorenne nel centro scommesse, gestore nei guai

I Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno continuano l’attività di contrasto allo sfruttamento della ludopatia, soprattutto quella minorile. Un centro scommesse di Agropoli, infatti, è stato sanzionato dai militari che hanno notato la presenza di un minore che si apprestava a effettuare una scommessa.

È così scattata l’immediata contestazione nei confronti del gestore con sanzioni amministrative che arrivano fino a 20.000 euro, dal momento che il “Decreto Balduzzi” prevede la punibilità anche della sola presenza del minore all’interno dell’area scommesse.

L’attività svolta conferma l’attenzione delle Fiamme Gialle nei confronti delle categorie particolarmente vulnerabili, come i minorenni e i soggetti affetti da ludopatia.