San Marzano sul Sarno. “Strade colabrodo dopo i lavori alla rete fognaria”, la denuncia del consigliere Marrazzo

“Dopo avere sventrato le strade della città per i lavori della rete fognaria, adesso, dopo pochi mesi, ci ritroviamo un asfalto che mostra già i primi segni di cedimento. Questo allarme non va sottovalutato”. Questa la denuncia di Vincenzo Marrazzo, consigliere comunale di San Marzano sul Sarno, che pone l’accento sullo stato in cui versa via Matteotti, strada di competenza dell’Ente Provincia. “Basta guardare le foto per comprendere che i lavori, effettuati dalla Gori dopo gli interventi, non sono assolutamente stati fatti a regola d’arte. Serve assicurare alla città il proprio patrimonio stradale e la sua durata nel tempo per evitare che, come spesso è successo, dopo pochi anni dal rifacimento delle strade si riformino le buche stradali, odiosa eredità dei pessimi lavori di ripristino fatti negli anni passati”.

Per Marrazzo, dunque, bisogna correre ai ripari, prima che l’arteria possa diventare piena di buche, insidiose per pedoni, automobilisti, ciclisti e motociclisti che, in caso d’incidenti stradali, potrebbero rivalersi sulle casse dell’Amministrazione provinciale. “La manutenzione non va trascurata, per evitare di incappare in contenziosi inutili che terminano sempre con lo Stato che è costretto a sborsare denaro che, invece, potrebbe servire per fare altro. In via Matteotti è evidente che in alcune parti qualcosa non è andato bene”.

Per Marrazzo, dunque, si è persa l’occasione per portare la giusta manutenzione alle strade cittadine, evitando di rimettere l’asfalto che, già in passato, ha dimostrato la sua breve durata in altre città confinanti come quella di Scafati. “Mi auguro che la Provincia prenda posizione su tutto questo e lo faccia per tutelare la comunità marzanese. Le strade di San Marzano sul Sarno sono patrimonio di tutti i suoi cittadini. Spero che anche la maggioranza dell’Amministrazione guidata dal sindaco Cosimo Annunziata non sottovaluti il problema”.