Sarno. Approvato il bilancio

Con i voti della sola maggioranza, passa il bilancio di previsione 2018, a Sarno.
“Un bilancio di equilibrio, solido, attento alle esigenze del territorio. Abbiamo cercato di sposare le istanze con le risorse, tenendo conto della riduzione dei trasferimenti dello stato e del Patto di Stabilità. La tassazione resta ancora invariata per quanto concerne Imu, Tasi e Cosap – spiega il vicesindaco e assessore alle finanze Gaetano Ferrentino -. Le tariffe della spazzatura sono di nuovo ridotte di un 10 % medio e sono le più basse da quando vige il principio di copertura totale del servizio a carico degli utenti. In molti casi, sono anche più basse di quando c’era la compartecipazione del Comune che copriva parte del ruolo con proprie risorse. Sotto questo aspetto la tassazione è completamente cambiata. Lo sguardo al sociale viene dalle tariffe per le mensa e dal trasporto scolastico, con la riduzione del 50% per i figli dopo il primo che usufruiscono del servizio. Aumenta la compartecipazione alla spesa sociale per agro Solidale. Il piano di contenimento della spesa prevede una riduzione di alcuni costi e la conferma della rinuncia alle indennità degli amministratori per il 50% con utilizzo per finanziare la misura sociale del servizio civico. Sono previsti fondi soprattutto per le manutenzioni stradali e per nuove opere pubbliche che, a breve, andranno in appalto. Previsto un piano di assunzioni e di turn over del personal e alle soglie della pensione. Abbiamo garantito alla città regolarità contabile e capacità di spesa come pochi altri comuni, nonostante problematiche difficili come quelli derivanti dalla Ricostruzione post frana. Abbiamo effettuato ricognizione straordinaria di risorse per finanziarie opere pubbliche storiche. Rispettiamo quasi tutti i parametri di deficitarietà. Siamo sempre attenti sui conti pubblici – conclude -. E’ una manovra di sviluppo e non di compressione”.