Angri. Via Badia. I residenti invocano maggiore sicurezza

Il comando di Polizia Locale guidato dal maggiore Anna Galasso ha già studiato una serie di accorgimenti per limitare la velocità nel tratto stradale, spesso teatro anche di incidenti

Via Badia. I residenti invocano maggiore sicurezza. Il transito dei mezzi pesanti, per altro obbligatorio, a velocità anche sostenute e il manto stradale, in non perfette condizioni, crea disaggio e pericoli. I fabbricati sono sollecitati dal transito dei grossi automezzi, molti residenti denunciano problemi strutturali e crepe alle abitazioni.

Il comando di Polizia Locale guidato dal maggiore Anna Galasso ha già studiato una serie di accorgimenti per limitare la velocità nel tratto stradale, spesso teatro anche di incidenti. Ieri sono stati installati i primi attraversamenti pedonali rialzati.

“Per quanto riguarda il transito dei mezzi pesanti – dichiara la comandante Galasso – c’è da precisare che il carico dello stesso viene ripartito sui due comuni di Angri e Sant’Egidio del Monte Albino. Su via Badia la circolazione avviene in un unico senso di marcia in direzione via Adriana. L’attenzione è alta, rispetto alle problematiche di via Badia sono in fase di realizzazione gli attraversamenti pedonali rialzati e l’istituzione del limite di velocità pari a 30 chilometri orari”.