Angri. Chianiello discarica. Prevale la cattiva educazione

Alla fine della scampagnata di pasquetta monta l’indignazione per la scarsa educazione e l'insensibilità verso l’ambiente degli escursionisti che hanno lasciato decine di sacchetti di rifiuti sparsi lungo i parti verdi del “Chianiello”

Chianiello discarica. Non bastano i controlli delle Guardie Ambientali e della Polizia Locale. Alla fine della scampagnata di pasquetta monta l’indignazione per la scarsa educazione e l’insensibilità verso l’ambiente degli escursionisti che hanno lasciato decine di sacchetti di rifiuti sparsi lungo i parti verdi del “Chianiello”.

A nulla sono valse le raccomandazioni alla buona educazione e al rispetto dell’ambiente. La maggior parte di chi ha consumato il pranzo all’aperto sulla montagna non si è preoccupato di depositare negli appositi punti di raccolta il sacchetto di plastica contenente i rifiuti della scampagnata.

Le foto postate sui social si commentano da sole. Oggi ancora una volta i soliti volontari entreranno in azione per ripulire il pianoro.