Angri. Giovanissimi ripuliscono lo spazio giochi pubblico

Otto giovanissimi, aiutati dalle sorelle Semioli, armati di sacchetti hanno ripulito dai rifiuti il prato che circonda il campetto dove quotidianamente giocano con il pallone

Ripuliscono lo spazio dove solitamente giocano il pomeriggio. L’iniziativa è stata promossa da Mena Semioli, una mamma molto attiva e sensibile alle problematiche dei giovanissimi che giocano nell’area verde dell’ex scuola di Via Cervinia. Otto giovanissimi, aiutati dalle sorelle Semioli, armati di sacchetti hanno ripulito dai rifiuti il prato che circonda il campetto dove quotidianamente giocano con il pallone.

“Quando io e mia sorella abbiamo proposto di pulire l’area – dice Mena – nessuno si è tirato indietro anzi, all’invito di dare un buon esempio di civiltà, hanno subito dato la loro disponibilità. C’erano molte persone che osservavano compiaciute, l’entusiasmo di quei ragazzini. E’ stato ancor più bello, quando abbiamo riposto tutti i rifiuti, vedere la faccia fiera e soddisfatta si è reso parte attiva all’iniziativa”.

L’area verde è spesso trascurata dalla pulizia e dalle opere di giardinaggio. “Quest’area – continua Semioli – è l’unico spazio aperto dove i ragazzi possono giocare. Va valorizzato. E’ uno spazio di aggregazione sociale”. A dare un contributo decisivo alla pulizia e della manutenzione complessiva dell’area sono stati i volontari della Croce Rossa, della Castello e della Pubblica Assistenza che hanno sede nel vecchio plesso. “Per noi mamme è rassicurante sapere che i nostri figli giochino in un’area protetta da loro” conclude Semioli.