Svincolo Angri Sud. Nuova rampa, incontro a Sant’Egidio Monte Albino

Svincolo autostradale Angri Sud. Dopo l’incontro tenutosi a Napoli lo scorso 9 marzo, negli uffici della societa’ Autostrade Meridionali, il lavoro del sindaco di Angri Ferraioli continua nell’obiettivo comune di realizzare il braccio di uscita del casello di Angri Sud anche per i veicoli provenienti da Salerno. Questa mattina le istituzioni di Angri e Sant’Egidio Monte Albino si sono incontrate per valutare un accordo di programma capace di intercettare i fondi regionali disponibili destinati ad Angri e che sarebbero condivisi per la realizzazione dell’opera che andrebbe a colmare una lacuna del passato.

Un lavoro lungo di valutazione e progettazione, di incontri e consultazioni, di sinergie istituzionali frutto di aperture e cammini condivisi, che mirano ad ottenere le risorse economiche che la Regione Campania ha messo a disposizione delle comunita` dell’Agro Nocerino. Per Angri ci sono 25 milioni di euro potenziali da intercettare con un’adeguata progettazione. Sette milioni di questa dotazione economica sono stati destinati alla realizzazione della rampa di uscita dello svincolo Angri Sud, per chi viaggia da Salerno verso Napoli. Questa mattina l’incontro con il sindaco di Sant’Egidio Monte Albino Nunzio Carpentieri, rappresenta solo lo step successivo di un percorso che il sindaco Ferraioli ha intrapreso da tempo. La necessita` di avere lo svincolo attivo e una viabilita` adeguata a risolvere i problemi esistenti in entrambe le comunita`, ha portato ad una intesa che candida i Comuni a partecipare al bando regionale (Decreto Dirigenziale n. 3 del 26/03/2018).

“Continuiamo a raccogliere consensi – dichiara il sindaco Cosimo Ferraioli -. Le nostre idee vengono condivise e puntano ad affrontare vecchie problematiche che la politica negli anni non e` mai riuscita a risolvere. Dopo il primo incontro a Napoli con l’AD di Sam dott. Giulio Barrel avevamo valutato la possibilita’ di realizzare la nuova rampa interamente nel nostro territorio, ma mancavano le distanze giuste per costruire lo svincolo troppo a ridosso della rampa di immissione. Questa mattina ho incontrato il sindaco Nunzio Carpentieri e i tecnici comunali, per trovare un’intesa comune, per non perdere l’ennesima occasione, risolvendo un’anomalia che ha portato alla creazione di uno svincolo autostradale monco, che svolge un ruolo di fondamentale importanza per la viabilita` delle due comunita`. Attraverso una scelta condivisa vogliamo destinare quei sette milioni di euro, potenzialmente destinati ad Angri, ad un progetto sinergico con Sant’Egidio Monte Albino, che ospitera’ la nuova rampa di uscita sul proprio territorio comunale”.