Tutela patrimonio paesaggistico, sequestrata area

I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli hanno sequestrato, nel comune di Massa Lubrense, un’area di circa mq 800 oggetto di deturpamento paesaggistico. In particolare, i militari nel corso di un’attività info-investigativa hanno individuato un’area, situata in località Montecorbo, sottoposta a specifica tutela naturalistica e ritenuta di notevole interesse paesaggistico, nella quale sarebbero stati eseguiti dei lavori non autorizzati, al fine di agevolare la realizzazione di un nuovo complesso alberghiero.

“L’accesso dei finanzieri all’interno del sito, coadiuvati da personale tecnico del comune – si legge in una nota della Guardia di Finanza -. ha consentito di riscontrare che il proprietario della struttura, in assenza di autorizzazioni e concessioni degli uffici competenti, aveva dato luogo ad un’illecita attività di sbancamento di parti di roccia e di terreno, nonché all’espiantazione di un’ingente quantità di olivi secolari tipici del patrimonio paesaggistico locale ed oggetto di tutela. Al termine del servizio, il responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria competente per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali”.