Acquisti con carte credito altrui,turiste denunciate

L'identità - Le risorse strumentali

Erano riuscite a fare acquisti in negozi di note griffe a Capri utilizzando carte di credito di cui non erano titolari e delle quali non e’ ancora chiaro come ne fossero venute in possesso. Dopo una giornata di ‘spese’ i militari della Guardia di Finanza in servizio sul porto, nella zona delle partenze degli aliscafi, hanno fermato due giovani turiste inglesi, di 28 e 25 anni. La loro presenza era stata segnalata da alcuni titolari di boutique, dove le due straniere avevano fatto diversi acquisti, utilizzando le carte di credito di cui erano in possesso, in maniera fraudolenta secondo la Gdf. A sollevare i sospetti il fatto che in alcuni casi la transazione andava regolarmente a buon fine, mentre in altri veniva negata.

I militari delle Fiamme gialle dopo aver raccolto vari elementi hanno iniziato a controllare le persone che transitavano sul molo nel gran traffico di partenze del weekend. Durante l’intervento si sono imbattuti nelle due che alla vista dei finanzieri hanno gettato in mare il borsellino contenente le carte di credito. Dopo aver recuperato le carte nello specchio d’acqua, la pattuglia ha condotto le due cittadine inglesi nella sede della tenenza di Marina Grande, guidata dal luogotenente Pietro Varlese ed e’ scattata la denuncia a piede libero per utilizzo fraudolento di carte di credito e ricettazione.

Il valore totale degli acquisti effettuati si aggira intorno ai diecimila euro.