Campania. Consiglio Regionale, lo “stakanovista” è Gambino

Alberico Gambino, consigliere regionale paganese, conquista la medaglia di consiglio regionale “stakanovista”. L’ex esponente di FdI ha presentato 55 proposte di legge, il triplo della media del Consiglio, e quasi 400 interrogazioni ed è riuscito a superare anche gli esponenti del Movimento 5 Stelle.

È’ quanto emerge dal resoconto di metà consiliatura dell’attività nell’isola F13 del centro direzionale. A diffondere i dati, stamani, il quotidiano Il Mattino con un articolo a firma di Fulvio Scarlata.

Tutta l’opposizione di centrodestra ad essere particolarmente agguerrita con Flora Beneduce, Giampiero Zinzi, Armando Cesaro. I grillini puntano molto alle interrogazioni con Maria Muscarà e Valeria Ciarambino. Nella maggioranza il più attivo è Francesco Emilio Borrelli dei Verdi.

I consiglieri del centrosinistra si dedicano, invece, alla presentazione di leggi che a fare interrogazioni o risoluzioni.

Nelle minoranze si attestano anche i meno produttivi del consiglio. Una proposta di legge per Stefano Caldoro (che invece è tra quelli che interviene più spesso durante i consigli regionali), appena due per Massimo Grimaldi, una per Pasquale Sommese.

“Il peggiore, dal punto di vista produttivo, è in assoluto Luca Cascone (1 proposta di legge e una risoluzione) di De Luca Presidente – si legge nell’articolo -. In realtà è tutto il gruppo dei consiglieri salernitani legati al governatore a essere il più passivo alla Regione”.