Cisl Università: “Racinaro, persona perbene, uomo onesto, filosofo illustre, grande Rettore di una comunità complessa”

Grande dolore dell’intera comunità dell’Università degli Studi di Salerno, alla notizia della scomparsa del Prof. Roberto Racinaro, già Rettore dall’Ateneo salernitano dal 1987 al 1995.

“Ci sentiamo particolarmente legati al Prof. Racinaro, perché la maggior parte degli attuali dipendenti (personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo) sono stati assunti durante il suo rettorato – ha dichiarato Pasquale Passamano – Responsabile Provinciale della CISL Università di Salerno -. In quegli anni non sono mancati momenti di tensione, tra il Rettore Racinaro e le Organizzazioni Sindacali, anni che hanno visto il trasferimento (iniziato con il Rettore Buonocore) dell’Università dalla città di Salerno nella Valle dell’Irno e più precisamente nei comuni di Baronissi e Fisciano, dovendo gestire enormi disagi sotto tutti i punti di vista. Ol Prof. Racinaro pagò, con l’arresto e riconosciuto innocente, un prezzo altissimo; oggi, come allora, ne riconosciamo il valore, l’equilibrio e la sapienza del governare i processi democratici nell’interesse degli studenti e dei lavoratori – conclude Passamano- un esempio, che valeva ieri e vale ancora oggi”.