Muore dopo intervento di riduzione dello stomaco, 11 medici indagati

Undici medici indagati per la morte di Rosaria Lobascio, la studentessa di 22 anni di Sala Consilina, il cui cuore ha smesso di battere all’ospedale di Mercato San Severino otto giorni dopo un intervento di riduzione dello stomaco.

A coordinare le indagini è il sostituto procuratore Viviana Vessa, del tribunale di Nocera Inferiore, che questa mattina dovrà conferire incarico al medico legale per l’esame autoptico.

L’inchiesta è stata avviata dopo la denuncia della famiglia della ragazza, assistita dall’avvocato Angelo Paladino. Tra gli indagati figurano 9 medici che hanno assistito e operato per due volte la ragazza, all’ospedale Fucito di Mercato San Severino, e due in servizio all’ospedale di Polla, dove Rosaria fu portata mercoledì scorso.

A darne notizia Il Mattino