Pagani. Donato e Greco: “Canone di depurazione e tariffe, tavolo tecnico della Gori”

Il tavolo tecnico con la Gori Spa per discutere delle tariffe e del canone di depurazione si farà. Lo annuncia il presidente del consiglio comunale Antonio Donato, che insieme alla consigliera Rita Greco, entrambi della lista La Città che Vogliamo ha a più riprese, con interrogazioni e mozioni sollecitato l’amministrazione Bottone.
“Finalmente la battaglia della “Città che Vogliamo” ha raggiunto lo scopo – spiega Donato -. Il sindaco nella seduta del 12 scorso ha dichiarato che si farà il tavolo con la Gori per le tariffe e la depurazione”.

L’incontro servirà a fare luce sulla questione canone di depurazione.

Secondo Donato e Greco, che sulla questione avevano presentato lo scorso anno una interrogazione, gli utenti “hanno il diritto di chiedere alla Gori l’esenzione totale dal pagamento futuro dalla tariffa fognatura e depurazione, ed il diritto di ottenere il rimborso delle somme illegittimamente versate negli ultimi 10 anni per la tariffa fognatura e per la tariffa depurazione quando l’impianto di depurazione non esiste e/o è inattivo; quando non sono collegati alla rete fognaria pubblica quando l’impianto di depurazione esiste ed è attivo, ma non è efficiente nell’erogazione del servizio”.

I consiglieri nell’interrogazione avevano chiesto le mappe delle reti fognarie cittadine che portano al depuratore, quelle che confluiscono nell’Alveo Comune, quelle non collegate alla pubblica fognatura.