Pagani. Grandi manovre verso il voto del 2019. Nuove intese all’orizzonte

Person voting

Avvicinamenti, incontri, trattative: le grandi manovre per le amministrative del 2019 sono ormai iniziate.
Al centro del dibattito, negli ultimi giorni, l’apertura di credito di Massimo D’Onofrio nei confronti dell’ex avversario ed attuale sindaco Salvatore Bottone. Le dichiarazioni rese ai nostri microfoni dall’esponente di Fratelli d’Italia, che ha invitato ad abbassare i toni e a recuperare il “dialogo istituzionale”, hanno lasciato poco spazio ai dubbi: il confronto è stato avviato, ora bisognerà solo attendere per capire se i due ex alleati si ritroveranno sullo stesso fronte alle comunali.

Raffaelina Stoia, consigliera di FdI, ha chiarito di essere “fiera e orgogliosa oppositrice” di Bottone, chiudendo all’intesa. Attilio Tortora altro consiglie di Fratelli d’Italia, invece, avrebbe sposato la linea di D’Onofrio e, stando ai rumors, avrebbe anche incontrato il primo cittadino.

A favorire la ripresa del dialogo tra il sindaco e gli esponenti del partito di Giorgia Meloni, sarebbe stato l’ex FdI Pasquale Sorrentino. Dopo aver incassato l’appoggio del Pd, con l’ingresso in maggioranza di Giusy Fiore, la coalizione di Bottone potrebbe allargare i confini.

“Si uniranno per contrastarmi”, ha affermato ai nostri microfoni, il consigliere regionale ed ex sindaco di Pagani Alberico Gambino, al lavoro per dare vita ad una coalizione pronta ad opporsi all’attuale amministrazione.

Il candidato sindaco non è stato ancora individuato, ma i papabili non mancano. Gambino potrebbe puntare sull’ex assessore Raffaele Maria De Prisco, che si è “già messo in cammino” aprendo una pagina Facebook e avviando incontri con i cittadini. Circola anche il nome della battagliera consigliera comunale Anna Rosa Sessa, portavoce e fedelissima di Gambino. Da tempo, si parla della possibile discesa in campo, con la benedizione del consigliere regionale, del chirurgo Nicola Campitiello, in rotta con i democratici dopo la decisione del Pd di sostenere Bottone. Ma non finisce qui: Gambino avrebbe recentemente incontrato l’avvocato Carlo De Martino, già assessore della giunta Donato.

Sarebbero al lavoro per individuare un candidato e mettere in campo liste valide anche alcuni gruppi di centrosinistra. Forti di grandi numeri conquistati alle politiche, gli attivisti del Movimento 5 Stelle potrebbero proporre un proprio candidato a sindaco,