Pagani. Manifestazione di interesse per la nomina dei componenti del CdA del Carminello ad Arco. La richiesta della minoranza

“Nomina componenti CDA Fondazione Carminello ad Arco. Richiesta indizione manifestazione interesse per acquisizione disponibilità e curriculum”. Questa la la richiesta protocollata, questa mattina, a Palazzo San Carlo dai consiglieri di minoranza Anna Rosa Sessa, Angelo Grillo e Raffaella Cascone (indipendenti), dagli esponenti di Forza Italia, Fratelli d’Italia, e Grande Pagani.

Di seguito la proposta indirizzata al presidente del Consiglio Antonio Donato.

“Egregio Signor Presidente,
il Consiglio Comunale, già convocato per il 25.06.2018, presenta al 3° punto dell’o.d.g. aggiuntivo l’argomento: “nomina componenti CDA Fondazione Carminello ad Arco onlus”.
L’art. 6 dello Statuto della Fondazione in argomento stabilisce che il CDA è composto da 5 (cinque) membri di cui uno, nominato dal Consiglio Comunale, scelto da una terna di tre personalità – con comprovata esperienza nel settore sociale – fornita dal Vescovo pro tempore della Diocesi Nocera – Sarno.
Gli altri quattro membri, quindi, sono nominati dal Consiglio Comunale “tra cittadini residenti nel Comune di Pagani “ nel rispetto delle prerogative della minoranza consiliare.
Tanto ricordato ed evidenziato ci preme sottoporre alla Sua valutazione la necessità che il Consiglio Comunale di Pagani nel procedere a tale compito possa e riesca ad agire non sulla scorta di “criteri politici e/o di appartenenza” ma nella piena, totale ed oggettiva trasparenza fondata su una rosa di nomi, in possesso di predeterminati requisiti e di comprovata esperienza nel settore culturale/sociale, costituita a seguito di “manifestazione di pubblico interesse per acquisizione disponibilità e curriculuum”.
In tanto, ovviamente, escludendo in partenza “la nomina di Consiglieri Comunali e/o di parenti ed affini agli stessi”.
Sarebbe, laddove perseguita tale strada, un forte segnale dimostrativo di una volontà (praticata e non solo annunciata) tesa a voler effettivamente premiare “competenze e comprovati impegni pregressi nei delicati settori della Cultura e delle politiche sociali”.
Per tali ragioni
CHIEDIAMO
Alla S.V., nella qualità, di voler indire “una pubblica manifestazione di interesse” finalizzata a chiedere la ” disponibilità ed i curriculum dei soggetti, residenti in Pagani, interessati a ricoprire il ruolo di componente del CDA della Fondazione Carminello Ad Arco onlus”.
Siamo sicuri che la S.V. converrà su tale necessità e che si attiverà, a breve, per concretizzare fattualmente e fattivamente tale proposta qui formalizzata”.