Tentata truffa di 58mila euro a correntista Poste

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni hanno arrestato in flagranza di reato un 58enne di Napoli per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e tentata truffa in concorso di una cifra che ammonta a 58mila euro.

Su segnalazione del personale dell’ufficio postale di Mesagne, i militari intervenuti hanno notato subito due persone che, alla vista dei carabinieri, hanno cercato di allontanarsi, non riuscendo nel loro intento, perché immediatamente fermati dai militari.

L’uomo arrestato era in possesso di una carta d’identità intestata ad un’altra persona, con la sua foto, mediante la quale ha tentato di richiedere un duplicato della carta Postamat abbinata al conto corrente intestato al titolare del documento contraffatto.

Nello specifico è emerso che sul conto corrente postale era depositata la somma di 58mila euro e, pertanto, l’operazione è stata bloccata, in quanto segnalata telematicamente sospetta dall’ufficio antifrode. Sono tuttora in corso le indagini per accertare il coinvolgimento della persona con cui l’arrestato è andato nell’ufficio postale. Il 58enne, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere di Brindisi.