Pagani. Verso le amministrative. Il centro destra apre un tavolo per unire la coalzione

Mettere intorno al tavolo gli esponenti dei partiti di centro destra per dare vita ad una coalizione unita alle amministrative del 2019. Con questo obiettivo, ieri sera,il coordinatore dell’area Nord della provincia di Salerno di Forza Italia Francesco D’Antuono ha chiamato a raccolta dirigenti di partito e consiglieri comunali.

Non hanno risposto all’appello il consigliere regionale Alberico Gambino, oggi esponente di Noi con l’Italia e la consigliera comunale Anna Rosa Sessa. Segno evidente che lo strappo che si è consumato alle politiche con Fratelli d’Italia non è stato sanato.

Hanno partecipato,invece, all’incontro gli esponenti del partito di Giorgia Meloni, i consiglieri Raffaelina Stoia e Attilio Tortora e il dirigente Massimo D’Onofrio, i consiglieri forzisti Bartolomeo Picaro, Gianluca Tortora e Maria Rosaria Esposito, Pietro Sessa eletto nelle liste di Grande Pagani, Massimiliano Vuolo coordinatore della Lega di Salvini e Antonio Piccirillo dell’Udc, nonché alcuni esponenti della società civile.

Tutti d’accordo sulla necessità di unire le forze per dare vita a una coalizione solida che possa rappresentare una valida alternativa all’attuale amministrazione, guidata da Salvatore Bottone.
Partire da un programma condiviso per poi individuare insieme il candidato sindaco da schierare in campo: questa l’intenzione emersa dall’incontro. La prossima settimana è prevista una nuova riunione per dare vita a un vero tavolo di lavoro per la definizione di programmi e progetti.