Angri. La nuova strada in Corso Vittorio Emanuele versa già nel degrado

Il taglio del nastro è avvenuto soltanto lo scorso 14 giugno ma il tratto già versa in condizioni precarie.

Nuova strada tra Corso VIttorio Emanuele e la Via Nazionale. Il manto d’asfalto sta cedendo nei punti dove sono state installate i chiusini della rete fognaria tanto da essere stato messo in sicurezza dagli agenti della Polizia Locale.

I marciapiedi sono impossibili da attraversare a piedi perché la pavimentazione sembra essere stata soltanto appoggiata sopra il letto di cemento. L’entrata in funzione del sottopasso faceva parte di un progetto del 1999, con un contratto rinnovato nel 2004, dove per accordo stipulato.

Gli amministratori dell’epoca si impegnavano a chiudere il passaggio contestualmente all’apertura della nuova strada, oltre a un obbligo economico per l’ente angrese di 631mila euro.

“L’opera è stata presa in carico – come si legge in una nota ufficiale di qualche giorno prima del taglio del nastro – dal Comune di Angri senza passare per l’acquisizione al patrimonio, perché la consegna è con riserva che si scioglierà successivamente all’utilizzo”.

Il suo utilizzo, però, ha messo in evidenza grosse criticità e sta diventando un vero pericolo per il traffico veicolare e i residenti della zona.

Agro24Spot