Boscoreale. Si è insediato il Consiglio comunale

Si è insediato ieri sera, in un’aula consiliare gremita, il nuovo Consiglio Comunale formatosi dopo le elezioni dello scorso 10 giugno.

Quale primo atto puramente tecnico, imposto dalla vigente normativa sull’ordinamento degli enti locali, il Consiglio comunale si è espresso sull’esame delle eventuali cause d’incandidabilità, ineleggibilità e incompatibilità degli eletti alla carica di Sindaco e Consigliere Comunale, convalidando tutti gli eletti.
Subito dopo si è svolta la cerimonia di giuramento del sindaco Antonio Diplomatico che, fascia tricolore indossata, ha pronunciato la formula di rito “Giuro di osservare lealmente la Costituzione”.

Il Civico consesso poi ha provveduto, quale primo atto politico, all’elezione del presidente del Consiglio a scrutinio segreto, al cui esito è stato eletto Antonio Di Somma che ha riportato tredici voti, votato compattamente dalla maggioranza, tre voti sono andati a Pasquale Di Lauro e una scheda bianca. È seguita, sempre a scrutinio segreto, l’elezione del vicepresidente al cui esito è stato eletto Alfonso Langella, esponente dell’opposizione, che ha riportato quattordici voti, mentre tre voti sono andati a Pasquale Di Lauro.

Successivamente il sindaco Antonio Diplomatico ha comunicato al Consiglio la nomina degli assessori, avvenuta nella mattinata, nelle persone di Francesco D’Aquino, Francesco Faraone, che ha assunto anche la delega di vicesindaco, Gennaro Langella, Caterina Raiola e Ida Trito.

A seguire, sempre a scrutinio segreto, è stata nominata la commissione elettorale comunale nelle persone di Adriana De Falco, Michele Vaiano e Alfonso Langella, quali membri effettivi, mentre supplenti sono stati nominati Luca Giordano, Emilio Branca e Alfonso Langella.

L’ultimi adempimento assolto dal Consiglio è stato la nomina, sempre a scrutinio segreto, della commissione comunale per la formazione degli elenchi di cittadini in possesso dei requisiti per l’esercizio delle funzioni di giudice popolare nelle Corti di assise e nelle Corti d’assise di appello. Sono stati nominati i consiglieri Crescenzo Federico e Nicola Sergianni.

Nel suo breve intervento di saluto dopo il giuramento, il sindaco Diplomatico ha prima ripercorso quanto fatto in questo mese e poco più di attività, e poi ha spiegato come si è arrivati alla nomina della giunta, informando di essersi riservato di affidare solo successivamente le deleghe ad ognuno. Nell’occasione ha annunciato che è sua intenzione affidare all’assessore Gennaro Langella anche la delega ai rapporti con l’opposizione consiliare.