Rissa ad Angri, parla l’assessore Maria D’Aniello

L’ssessore alle politiche sociali e giovanili Maria D’Aniello interviene
in merito alla rissa fra i giovani verificatasi qualche giorno fa al centro di Angri.

“Quanto è successo è da condannare, non possiamo accettare che accadano fatti di violenza del genere, un gesto grave che condanniamo senza riserva, perché non rispecchia quello che è il nostro paese.
Angri è un paese dove vivono giovani maturi e responsabili, dove si respira aria di umanità e di rapporti sani. Sicuramente l’informazione, l’impegno e il sostegno per i ragazzi ci sarà sempre, non a caso, nascerà a breve un centro di aggregazione sociale per minori, come anche il Progetto Benessere Giovane che si svolgerà nell’ex Biblioteca di via Incoronati, dove i giovani, dai sedici anni in su, saranno protagonisti di laboratori creativi, di corsi per la creazione di impresa , ma soprattutto un centro di cultura, di orientamento e di socializzazione.
Il messaggio che deve arrivare ai giovani, è che non sono soli, di vivere civilmente all’interno della società, dove la tolleranza e il rispetto sono requisiti fondamentali per vivere bene e in pace”, dichiara D’Aniello.