Pagani. Verso il voto. Vuolo (Lega): “Basta con il ‘finto’ civismo”

“Basta con il ‘finto’ civismo, i simboli dei partiti devono essere protagonisti alle amministrative”. La pensa così il segretario della Lega di Salvini di Pagani, Massimiliano Vuolo. Un messaggio chiaro e forte indirizzato, in particolare, a due dei papabili candidati alle elezioni del 2019: Raffaele Maria De Prisco e Carlo De Martino.

De Prisco, che ha dato vita al Movimento in Cammino con Lello, avrebbe intenzione di candidarsi a sindaco con il supporto di liste civiche. Mentre Carlo De Martino avrebbe già annunciato, nel corso di alcuni incontri con esponenti politici pronti a sostenerlo, di voler dare vita a una coalizione civica trasversale che non contemplerà loghi di partiti.

Scelte che Vuolo contesta. “Esponenti politici di lungo corso come De Prisco, che hanno alle spalle una militanza in seno ai partiti, oggi decidono di scendere in campo senza simboli – ha dichiarato -. Non condivido questo orientamento. Il civismo ‘finto’ o ‘di ritorno’ non credo siano apprezzati dagli elettori, che hanno bene in mente le storie di ognuno di noi”.

L’esponente della Lega si rivolge anche a Carlo De Martino, nome sul quale il suo partito avrebbe difficoltà ad opporre veti. “De Martino è un professionista valido e serio ma la sua decisione di scendere in campo solo con il sostegno di civiche ci vede contrari – ha affermato -. Che senso ha non schierare simboli se poi nelle liste troveranno posto uomini e donne che militano nei partiti? Ritengo che i partiti debbano rivestire un ruolo primario alle prossime amministrative e che debbano recuperare la loro reale funzione, radicarsi sui territori, essere al servizio dei cittadini, lavorare per lo sviluppo delle nostre realtà”.