Scontro sulla Nocera Multiservizi. De Maio replica a Grassi

“Ho letto le esternazioni di Peppe Grassi, neo leghista, ed ho capito che, in un turbine di confusione e ignoranza, la calura gioca brutti scherzi. Nel solito gomitolo di allusioni e sospetti, confonde e omette”. Paolo De Maio, consigliere del Pd replica l’esponente del partito di Salvini che sulla Multiservizi ha lanciato dure critiche al sindaco.

Grassi, va avanti il Dem, “confonde il ruolo di gestione della Società, che non è del Sindaco, con quella di indirizzo. Parla di bancomat e casseforti con affermazioni tanto leggere quanto sballate e infondate. Immagina che il sindaco possa prendere decisioni padronali; una cosa che non sta né in cielo né in terra. Come ad esempio la scelta dell’Amministratore della società, che è avvenuta con una pubblica selezione ed una graduatoria di una commissione. E così è stato anche per i dirigenti comunali del settore, che, peraltro, non sono sempre i soliti, come afferma, ma nuovi. Ignora (in mala fede) che il sindaco abbia già anticipato una formale richiesta di chiarimenti per le attività di verifica sulla selezione degli stagionali di agosto. Ignora il lavoro che l’Amministrazione svolge quotidianamente sulla questione rifiuti, senza per per questo mettere i manifesti. In fondo, Grassi sono anni che parla, parla, parla e continuamente cambia partito, alla continua, inutile ricerca di protagonismo”.