Boscoreale. “Il plesso di via Nicola De Prisco sarà riaperto”

“I lavori sono quasi completati. Ci sarà uno slittamento di una decina di giorni rispetto ai tempi previsti per metà settembre, dovuto alla realizzazione di ulteriori interventi richiesti dal dirigente scolastico relativi al rifacimento dei bagni e alla realizzazione di nuovi. Restituiremo la scuola agli alunni nella prima decade di ottobre”. Così il sindaco Antonio Diplomatico, dopo il sopralluogo svolto ieri mattina, annuncia l’imminente riapertura del plesso scolastico di via Nicola De Prisco, chiuso dallo scorso 12 ottobre allorquando il precedente sindaco fu costretto ad adottare ordinanza a tutela dell’incolumità e sicurezza degli alunni e del personale scolastico, dopo che erano state rilevate alcune criticità allo stabile che hanno richiesto approfonditi esami e prove di laboratorio per la verifica strutturale dell’edificio.
“Siamo soddisfatti di come sono andati avanti i lavori – ha aggiunto il sindaco -. Abbiamo esaudito le richieste pervenuteci dal dirigente scolastico che, come detto, hanno comportato la realizzazione di lavori aggiuntivi in particolare appunto i bagni, alcuni dei quali saranno destinati in via esclusiva al personale scolastico, che prima non ne disponeva”.
Soddisfazione è stata espressa da Pasqualina Del Sorbo, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo 2° Dati, che ha così commentato “Sono contenta per come sono andati i lavori e per aver visto accolte le mie richieste di rifacimento die bagni che erano un po’ fatiscenti”. In termini organizzativi il dirigente scolastico informa che “Per gli alunni del plesso Nicola De Prisco le attività didattiche inizieranno il 12 settembre nel plesso di scuola secondaria Francesco Dati per gli alunni delle scuole primarie, mentre quelli della scuola dell’infanzia saranno ospitati presso l’edificio di via Giovanni De Falco. Appena ci consegneranno il plesso De Prisco ci sarà necessariamente qualche giorno di sospensione delle attività didattiche per consentire la pulizia della struttura, il trasloco delle suppellettili e la sistemazione logistica delle aule. Se ci consegneranno la scuola entro il 30 settembre, nei primi giorni di ottobre la riapriremo agli alunni, organizzando anche una cerimonia”.
“Rispetto al progetto originario abbiamo fatto di più realizzando nuovi bagni e trasformandone alcuni a piano terra per consentire una migliore fruibilità da parte di alunni e personale scolastico. Abbiamo scelto delle piastrelle colorate per dare agli alunni anche un tocco di piacevole aspetto – ha spiegato l’ing. Sergio De Felice, direttore dei lavori -. Allo stato i lavori sono in fase di ultimazione prevista per fine settembre. Per gli aspetti di sicurezza – ha aggiunto Sergio De Felice -, ribadisco che la scuola è stata restituita alle sue condizioni iniziali di sicurezza. Quello che si vede che può apparire brutto esteticamente ma è certamente funzionalmente idoneo alla sicurezza e funzionalità della struttura”.