Coppia di coniugi minaccia e rapina con ascia un’anziana

Con un'accetta in pugno si erano presentati sull'uscio di casa dell'anziana donna, vedova, facendosi aprire con un pretesto la porta d'ingresso

Carabinieri
Carabinieri

I Carabinieri hanno arrestato una coppia di coniugi accusati di avere rapinato una anziana donna sotto la minaccia di un’ascia. Con un’accetta in pugno si erano presentati sull’uscio di casa dell’anziana donna, vedova, facendosi aprire con un pretesto la porta d’ingresso.

L’episodio è avvenuto a Licata, nell’agrigentino. I due, un uomo ed una donna, a volto scoperto, “avevano subito fatto irruzione all’interno, minacciando con un’accetta la povera pensionata, la quale ha vissuto dei veri e propri momenti di terrore, consegnando ai due malviventi tutto il denaro di cui al momento disponeva in casa. Circa 100 euro in contanti il bottino del colpo. Poi la fuga dei due e la pronta richiesta di aiuto della vittima al 112”, come spiegano gli investigatori.

I Carabinieri della Compagnia di Licata, subito intervenuti, dopo aver soccorso l’anziana donna, hanno effettuato immediatamente un minuzioso sopralluogo sulla scena del crimine. Grazie alle testimonianze acquisite, i militari dell’Arma hanno realizzato un identikit dei due malviventi, un uomo ed una donna che sono stati successivamente individuati e arrestati.

Ter/AdnKronos