Sequestro 9 tonnellate di olio lubrificante di contrabbando

Piu’ di nove tonnellate di olio lubrificante di contrabbando sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza in un capannone della zona ASI di Marcianise, nel Casertano. Il sequestro e’ scattato dopo che i finanzieri della Compagnia di Marcianise hanno fermato un furgone che trasportava olio lubrificante con la documentazione che attestava la spedizione del prodotto da parte di un importatore di Milano a un cliente del napoletano. Dagli accertamenti svolti e’ emerso pero’ che la merce era stata appena prelevata da un vicino deposito e che il rappresentante legale della societa’ d’importazione, una ventiseienne napoletana residente nella provincia di Venezia, era stata gia’ denunciata pochi mesi fa sempre per contrabbando di prodotti energetici. I militari si sono quindi recati presso il capannone della zona industriale di Marcianise in cui era stata caricata la merce, sede di una societa’ di logistica, scoprendo il grosso quantitativo di olio lubrificante, contenuti in recipienti di varia grandezza, pronto per essere immesso in commercio, risultato tutto importato senza aver assolto alcuna imposta. La responsabile della societa’ importatrice e’ stata nuovamente denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per sottrazione al pagamento dell’accisa su prodotti energetici, e rischia ora una pena da uno a cinque anni.