Lavazza, una storia di successo tutta italiana dal 1895

Quando parliamo di caffè in Italia, siamo consapevoli che si va oltre il concetto di una semplice bevanda. Da veri amanti del caffè espresso e da popolo romanticamente legato alle proprie tradizioni quale siamo, non possiamo che associare questo termine, che deriva dalla parola araba “qahwa”, allo storico marchio Lavazza.
Oggi questa realtà del caffè italiano si avvia a compiere125 anni di età, con oltre un secolo di storia dalla sua fondazione, che è datata 1895. Allora l’idea di investire in questo settore fu dell’indimenticato padre dell’azienda, Luigi Lavazza, che comprese l’importanza della differenziazione di un’offerta allora troppo piatta.
Rilevò così una piccola drogheria nel cuore di Torino, per dare vita alla sua creatura e rivoluzionare un marcato statico, con una concorrenza che limitava le proprie attività alla vendita di una sola varietà di caffè.
Con Lavazza si assiste all’avvento di un sapore unico, mai sperimentato prima, frutto della sapiente miscelazione di diverse tipologie di caffè. Il risultato è un inconfondibile aroma, forte e delicato allo stesso tempo, con una riconoscibile impronta tutta italiana.

L’esperienza del caffè oggi, tra tradizione e innovazione

Lavazza oggi non significa soltanto caffè, nel senso più stretto del termine, ma è il sinonimo un viaggio dei sensi ben più completo ed articolato. Il brand torinese ha infatti accettato la sfida di un mercato volto ad arricchire sempre più l’esperienza nel suo complesso, che vuole il consumatore al centro di suggestioni e fruitore di un prodotto unico, studiato ad hoc sulle proprie preferenze, sulle proprie abitudini e sui propri stili di vita.
Dai chicchi più celebri , quindi, si passa ad una larga scala di macchine per caffè espresso, cialde e capsule Lavazza, accessori e varianti della ricetta classica, che concorrono a rendere ancora più sacro, se possibile, il gesto della tazzina fumante che si avvicina alle labbra.
Anche il mezzo di diffusione è oggi radicalmente cambiato. Il caffè viaggia non più soltanto sugli scaffali dei supermercati e sui banconi dei bar, ma anche online, con la possibilità per gli assidui consumatori della seconda bevanda più popolare al mondo, preceduta solo dall’acqua, di personalizzarne il gusto e l’essenza.
Lavazza, dal canto suo, si è portata al passo con i tempi, con un portale molto accattivante ed ampio nella scelta di prodotti, e con soluzioni di acquisto che accontentano davvero tutti i gusti ed i portafogli.
La crescita del fatturato nel 2017, in questo senso, è una conferma che la strada intrapresa è quella giusta. I ricavi, pari a € 2,0 miliardi, sono in aumento del 6,3% rispetto all’anno precedente, dando continuità ad un trend positivo che interessa l’azienda da ormai diversi anni.
Notizie confortanti arrivano anche dall’estero, se è vero che oltre il 60% dei suddetti ricavi è frutto dell’esperienza che Lavazza riesce ad esportare con orgoglio oltre i confini italiani.